Italia

Il fascino della tragedia a Siracusa

Nella splendida cornice del Teatro Greco di Siracusa, dall’11 maggio al 30 giugno 2012, avrà luogo il XLVIII ciclo di rappresentazioni classiche. Quest’anno verranno messe in scena il “Prometeo” di Eschilo, le “Baccanti” di Euripide e gli “Uccelli” di Aristofane.

Le rappresentazioni sono ormai divenute uno degli eventi più attesi dell’isola grazie al lavoro dell’INDA (Istituto Nazionale del Dramma Antico) che, dal 1914, si occupa di riportare in scena gli spettacoli classici nel più famoso teatro greco in Italia e la valorizzazione della cultura classica greco-romana.

Diversi sono stati i nomi celebri che hanno contribuito a rendere celebri queste moderne rappresentazioni classiche e non possiamo certo esimerci dal menzionare Pier Paolo Pasolini, Salvatore Quasimodo, Vincenzo Consolo, Edoardo Sanguineti, Irene Papas, Luca Ronconi, Gabriele Lavia, Vittorio Gassman, Elisabetta Pozzi, Piera degli Esposti, Arnoldo Foà, Galatea Ranzi, Giorgio Albertazzi e Alessandro Haber.

L’occasione delle rappresentazioni può essere un’ottima occasione per scoprire-riscoprire le bellezze artistiche ed archeologiche di Siracusa.

Oltre al su citato Teatro va menzionato l’intero parco archeologico al cui interno possiamo ammirare l’Orecchio di Dionisio e l’Ara di Ierone.

Spostandosi invece nel cuore della città, l’isola di Ortigia, possiamo ammirare un’interessante connubio di secoli di storia. Ai nostri occhi si apriranno vestigia del antichità greca come il Tempio di Apollo, il più antico di Sicilia, il Tempio di Zeus e la Fonte Aretusea fondersi insieme alle bellissime chiese che possiede questa città: la Cattedrale di Santa Maria del Piliere, costruita inglobando l’Athènaion, la Chiesa dell’Immacolata, la Chiesa di San Giuseppe, la Chiesa dei Cappuccini, la Chiesa di San Filippo Neri, la Chiesa di Santa Lucia alla Badia (che custodisce un dipinto di Caravaggio, il “Seppellimento di Santa Lucia”) e gli splendidi palazzi nobiliari fra i quali citiamo Palazzo Impellizzeri, Palazzo Beneventano del Bosco, l’Acivescovado, Palazzo del Vermexio (il municipio) ed il Castello di Maniace (XI sec.)

Di sicuro inoltre va menzionato il famoso Santuario della Madonna delle Lacrime di recente costruzione.

Se pensate di trascorrere le prossime vacanze in Sicilia, Siracusa è un’ottima scelta poichè è una città pronta ad accogliere i turisti ed a guidarli alla scoperta dei suoi tesori offrendo loro ospitalità di alto livello, hotel, agriturismi, bed and breakfast, ottimi ristoranti e diversi musei con opere d’arte di notevole livello.

Siracusa possiede un porto con traghetti frequenti verso le principali destinazioni italiane e una stazione ferroviaria che la collega con le principali città dell’isola e del continente ed è inoltre collegata a Catania da un’autostrada di recente fattura.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.