vacanze

Il giro dell’anello occidentale dell’Elba

L’anello occidentale dell’Isola d’Elba è la strada litoranea che unisce Procchio con Marina di Campo; percorribile in auto, in moto o in bicicletta, è uno di quegli itinerari che non si dimenticano e che dunque vale la pena di provare almeno una volta nella vita, specialmente se state considerando di trascorrere le vostre vacanze in Toscana. Lungo un percorso di circa 50 km incontrerete infatti insenature da sogno, interi paesi arroccati sui monti e rocce a strapiombo sul mare, incredibilmente blu e cristallino fino al profilo della Corsica…  Dite la verità: state già pensando di lasciarvi alle spalle la terraferma??? Se la risposta è sì, non dovrete far altro che contattare una delle tre compagnie di traghetti che collegano Piombino con Portoferraio, effettuare la vostra prenotazione e partire per quest’avventura.

Per raggiungere Procchio impiegherete circa un quarto d’ora, a pochi chilometri da questo golfo si trova lo scoglio della Paolina, così chiamato perché si dice che Paolina Bonaparte amasse recarsi qui a fare il bagno nuda; continuando lungo la SP25 arriverete poi a Marciana Marina, ai piedi di una conca ricca di vigneti, querce e castagni: nel centro del borgo si trova il Rione Cotone, un caratteristico quartiere di pescatori dalle case color pastello. A questo punto la strada comincia a salire e dopo 5 km si raggiunge Poggio, un paesino di montagna dalle vie lastricate; molto bella la piazza con vista panoramica sul mare e la chiesetta di S. Niccolò, situata nel punto più alto del paese. E se apprezzerete Poggio siamo sicuri che vi innamorerete di Marciana, uno dei centri più antichi ed affascinanti dell’Isola: qui potrete ammirare la Fortezza Pisana, fare un’escursione in cabinovia fino alla cima del Monte Capanne, oppure anche solo passeggiare per i caratteristici vicoletti del centro storico, godendovi la vista sull’intero arcipelago toscano.

Proseguite verso la Zanca e deviate per S. Andrea, una località di mare molto conosciuta per una serie di lastroni di granito che delimitano due spiagge di sabbia color ocra; dagli scogli potrete tuffarvi in un mare limpidissimo alla ricerca di pesci, polpi e stelle marine… Ammirare Capraia e la Corsica che da questo punto in particolare danno l’impressione di essere vicinissime. A questo punto dovrete rimettervi in viaggio in direzione di Chiessi, superato Colle d’Orano il panorama inizia a trasformarsi, divenendo l’imitazione perfetta di un paesaggio lunare a picco nel blu… Da Pomonte si inizia a scorgere l’inconfondibile profilo di Pianosa, 150 metri sotto il paese invece, davanti alla spiaggia del Quartiere si nota lo scoglio dell’Ogliera, dove su un fondale di circa 9 metri giace il relitto dell’Elviscott.

Da Pomonte si possono raggiungere anche le spiagge di Cavoli e Fetovaia, probabilmente le più belle di tutta l’isola ma proprio per questa ragione decisamente impraticabili durante l’estate… Se desiderate godervi il mare in solitudine vi consigliamo Le Tombe, che a dispetto del nome inquietante sono tra le spiagge di ciottoli neri più selvagge e suggestive dell’Elba. Le Tombe si trovano a circa 2 km da Pomonte, al km 16 della strada provinciale 25, per raggiungerle dovrete percorrere una strada in discesa, tra piante di lavanda, cisto, rosmarino e macchia mediterranea.

Ed eccoci arrivati alla fine di questo bellissimo itinerario che vede come ultima tappa Marina di Campo, dominata dall’antica Torre costiera eretta dai Pisani per proteggere la costa dalle incursioni dei pirati. Grazie alla lunghissima spiaggia di sabbia granitica, Marina di Campo è probabilmente la stazione turistica più importante dell’isola d’Elba: qui potrete visitare il porticciolo e il paese antico, ammirare uno degli acquari mediterranei più completi d’Italia, oppure scegliere di cenare in uno dei tanti ristorantini che incontrerete lungo la passeggiata.

Caterina Pomini

Elba - anello occidentale

Elba - anello occidentale

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.