Campeggi

Gite in montagna: come evitare le punture di insetti

L’estate ormai sta quasi finendo e come ogni anno oltre al mare, e al caldo non sono mancati insetti fastidiosi come le mosche, i tafani e le zanzare. Ovviamente oggigiorno è possibile prevenire la diffusione di questi insetti e alleviare il prurito provocato dalle loro punture; tuttavia mentre negli spazi privati per tenere lontani gli insetti è sufficiente un cattura zanzare (online se ne trovano molti a prezzi scontati) nel caso di gite fuori porta e sopratutto escursioni in montagna il discorso è differente.

In questo articolo vedremo come evitare le punture di insetti durante le escursioni in campagna o in montagna. Innanzitutto bisogna ricordare che in particolare in montagna gli insetti in assoluto più diffusi sono i cosiddetti tafani; si tratta in pratica di un particolare tipo di mosche con la forma allungata che molto spesso vivono accanto a cavalli e mucchi. Questi fastidiosissimi insetti si nutrono, come le zanzare, del sangue degli animali ma spesso finiscono anche per pungere l’uomo e in particolare i bambini. Le punture dei tafani sono molto fastidiose e decisamente più grandi di quelle provocate dalle zanzare.

Inoltre anche altri insetti possono contribuire a rovinare una passeggiata all’aria aperta: vespe, calabroni api e zanzare sono sicuramente quelli più diffusi. Ma come fare per prevenire e alleviare le punture di questi insetti? Vediamo alcuni consigli. Innanzitutto bisogna evitare profumi o alimenti dolciastri in quanto ricordano il miele. Bisognerebbe poi sembre indossare abiti dai colori non troppo accessi. Durante eventuali soste e picnic è sempre consigliabile assicurarsi di chiudere i rifiuti in sacchetti ed non lasciare resti di cibo.

Nel caso però si venisse punti esistono alcuni rimedi per ridurre il prurito. Si può usare del ghiaccio o meglio ancora un rimedio naturale che però andrebbe preparato in casa; questo dovrebbe contenere olio di pino, glicerina e limone. Nel caso di punture d’ape (senza dubbio tra le più dolorose) è indispensabile togliere il pungiglione, in questo modo si potranno evitare infezioni e complicazioni.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.