Con il progetto Green Way, la valle di Primiero è ecosostenibile

Da sempre il Trentino ha focalizzato l’attenzione sulla ecosostenibilità del proprio territorio: un obiettivo che il territorio cerca di raggiungere in diversi modi, sponsorizzando un turismo che si sviluppi nel rispetto dell’ambiente, con adeguate coltivazioni ed un mondo agricolo che segua una certa direzione e con una serie di iniziative che coinvolgono tutta la valle montana del Primiero-Vanoi che riguardano il campo della mobilità e dell’enogastronomia. L’obiettivo è quello di far conoscere al maggior numero di persone possibile tutti i comuni della Valle “oscurati” dalla presenza di una splendida stazione sciicistica come San Martino di Castrozza.

Sono numerose le iniziative che sono state presentate: la prima è il progetto di una funicolare completamene alimentata con energie rinnovabili che collegherà San Martino di Castrozza al Passo Rolle. In più sono stati ordinati alla Renault una serie di veicoli elettrici che saranno utilizzati per servizi pubblici sul territorio della valle. E’ stata inoltre rafforzato il progetto di bike sharing con biciclette elettriche ed è stato promesso un potenziamento ed un allargamento delle piste ciclabili. Per i veicoli industriali ci sarà un impianto per la produzione di biogas e piani per la riduzione dell’utilizzo del petrolio per alimentazione di veicoli di ogni tipo. Ma ancora non è tutto: sarà creato un impianto a biomassa legnosa la cui energia, sommata a quella prodotta da altri impianti oil free, basterà al fabbisogno dell’intera valle.

Tra le altre novità vi sono la Dolomiti Summer Card e Dolomiti Easy Go: due card speciali che consentono ai cittadini ed ai turisti la libera circolazione sui mezzi pubblici locali, un modo in più per disincentivare l’uso delle auto private. Tra le iniziative enogastronomiche vi sono “I rifugi del Gusto” che vedranno impegnati cinque rifugi che prepareranno per gli ospiti speciali menù a base di prodotti tipici locali. Un modo in più per far sì che i turisti restino nelle strutture ricettive della Valle di Primiero – qui un elenco di hotel ed alberghi – per un periodo maggiore rispetto alla media fino ad ora registrata.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.