Italia

Lucca dentro e fuori le mura

Per chi entra da sud in città, la prima tappa è piazza Napoleone, conosciuta anche come “Piazza Grande” sulla quale si affaccia il Palazzo Pubblico (o Palazzo Ducale). La piazza ospita ogni anno l’evento musicale più importante dell’estate lucchese: il Lucca Summer Festival che prevede ogni anno la partecipazione di numerosi gruppi italiani e stranieri. Uno dei monumenti che consiglio assolutamente di visitare è la Cattedrale di San Martino in quanto ospita al suo interno due monumenti molto cari ai lucchesi: il Volto Santo di Jacopo delle Quercia ed il monumento funerario a Ilaria del Carretto, la moglie di Paolo Guinigi, Signore di Lucca. Sempre a poca distanza da questa piazza è situata la casa dove nacque il più famoso cittadino lucchese: il grande compositore Giacomo Puccini, la struttura ora è un Museo a lui dedicato.
La via più frequentata del centro è Via Fillungo che, ricca di negozi e bar, conduce all’affascinante piazza Anfiteatro, realizzata sull’originale tracciato di epoca romana. Da visitare il Centro Studi Licia e Carlo Ragghianti, con la sua ricca biblioteca di arte moderna e l’Orto Botanico che ospita alberi centenari, piante rare ed esotiche ed erbe medicinali. Uno dei simboli della città di Lucca è la Torre Alberata di Palazzo Guinigi: la struttura è alta 41 metri e la sua caratteristica, forse unica, la presenza di lecci centenari sulla sua sommità. Le più splendide ville di Lucca sono Villa Buonvisi al Giardino, conosciuta anche come Villa Bottini e Villa Guinigi, in stile gotico; quest’ultima oggi è sede uno dei due musei nazionali ed ospita reperti etruschi e romani, sculture romaniche, gotiche e rinascimentali; l’altro museo nazionale, insieme alla pinacoteca, è invece ospitato presso Palazzo Mansi.
Le splendide colline terrazzate e coltivate a vigneto, i giardini, i parchi, i corsi d’acqua e gli splendidi paesaggi fuori dalla città, fanno da cornice ad oltre trecento ville monumentali. Sono sicuramente troppe per essere visitate tutte, consiglio pertanto di iniziare la visita da Villa Oliva (in località San Pancrazio): il parco di 9 ettari che la circonda ed il giardino di 5 ettari, con i suoi giochi d’acqua e le sue statue, è uno dei più belli di tutta la provincia.
A Camigliano sorge Villa Mansi, uno dei più begli esempi di architettura barocca in Toscana, la frazione Marlia ospita invece la Villa Reale che, con i suoi splendidi giardini del XVII secolo, venne costruita per volere della sorella di Napoleone. Per chi desidera un po’ di relax, in provincia di Lucca vi sono le Terme di Bagni di Lucca, le cui prime notizie risalgono al IX secolo, che sin ospitarono ospiti illustri come il Barbarossa, Ludovico Ariosto, Gioacchino Rossini, Franz Liszt, Johann Strauss, Niccolò Paganini, Giosuè Carducci ed Eugenio Montale. Gli amanti della tintarella e del mare non devono dimenticare che la provincia di Lucca ospita una delle riviere più frequentate ed ammirate, la Versilia: oltre 20 km di spiagge attrezzate e mare pulito.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.