Agriturismo

AZIENDA AGRITURISTICA IL CASTAGNOLINO Partecipa alla raccolta dello zafferano a fine ottobre primi di novembre 2010

Partecipa alla raccolta dello zafferano a fine ottobre primi di novembre 2010

AZIENDA AGRITURISTICA IL CASTAGNOLINO

 Località  CASTAGNOLINO, PANCOLE,

53037 SAN GIMIGNANO SI

Telefono: 0577/955063 – Fax: 0577/955063
web: www.ilcastagnolino.it – E-Mail: info@ilcastagnolino.it

Curiosità sullo Zafferano DOP di San Gimignano

Un tempo si diceva di un uomo felice e gioviale “ha dormito in un sacco di zafferano”.

Il  colore decisamente solare di questa spezia contribuisce a contrastare gli stati depressivi e il cattivo umore.

Lo zafferano è una pianta originaria dell’Asia minore.

Nell’antichità e nel Medioevo prevalentemente per le sue qualità medicinali ma anche come pianta colorante, cosmetica ed aromatica.

Furono gli arabi a diffonderne l’uso in Europa e molteplici testimonianze attestano a partire dal secolo XIII la presenza del prodotto a San Gimignano.

La qualità e la rinomanza dello zafferano di San Gimignano è documentata da una significativa esportazione del prodotto tra il 1221 e il 1247 verso città italiane, orientali e africane.

I commerci che ne derivarono fecero la fortuna di non poche casate che decisero di impiegare i loro guadagni anche nella costruzione delle famose torri. Lo zafferano veniva impiegato quasi esclusivamente per le tinture ma anche in medicina e naturalmente in cucina.

Lo zafferano fa anche un sostituto del denaro tanto che nel 1228 il Comune fece fronte alle spese per l’assedio della Nera con un mutuo contratto in denaro e zafferano.

Lo zafferano contiene, come annunciato dal caldo colore rosso-arancio, una importante quantità di carotenoidi, sostanze pigmentate dotate di potente attività antiossidante. Inoltre la presenza di vitamine B1 e B2, contribuendo alla metabolizzazione dei grassi, lo rendono anche un ottimo digestivo.

Lo “Zafferano di San Gimignano DOP” è confezionato in stigmi interi che ne garantiscono la purezza ed è solo di I° categoria come stabilito dal disciplinare di produzione.

Le caratteristiche del prodotto sono conformi alla norma ISO 3632 – 1: 1993: Categoria  I^ .

La lavorazione dello Zafferano DOP di San Gimignano è interamente manuale dalla mondatura e successivo impianto dei bulbi alla raccolta dei fiori. I Fiori sbocciano tra l’inizio di ottobre e la fine di novembre e vengono raccolti a mano nelle prime ore mattutine. Nell’arco della stessa giornata viene effettuata la mondatura cioè il prelievo dei tre stigmi arancioni di ogni fiore che vengono essiccati ad una temperatura controllata inferiore a 50 °C.

 

Vedi su http://www.youtube.com/watch?v=IycMM4PtkIk&feature=channel

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.